INFN - Sezione di Cagliari
L’INFN è l’ente pubblico nazionale di ricerca dedicato allo studio dei costituenti fondamentali della materia e delle leggi che li governano. Svolge attività di ricerca, teorica e sperimentale, nei campi della fisica subnucleare, nucleare e astroparticellare, sempre in un ambito di cooperazione internazionale e in stretta collaborazione con il mondo universitario italiano. L’INFN è stato istituito l’8 agosto 1951 da gruppi delle Università di Roma, Padova, Torino e Milano al fine di proseguire e sviluppare la tradizione scientifica iniziata negli anni ‘30 con le ricerche teoriche e sperimentali di fisica nucleare di Enrico Fermi e della sua scuola. Nella seconda metà degli anni ‘50 l’INFN ha progettato e costruito il primo acceleratore italiano, l’elettrosincrotrone realizzato a Frascati, dove è nato anche il primo Laboratorio Nazionale dell’Istituto. Nello stesso periodo è iniziata la partecipazione dell’INFN alle attività di ricerca del CERN, il Centro europeo di ricerche nucleari di Ginevra, per la costruzione e l’utilizzo di macchine acceleratrici sempre più potenti. Oggi l’ente conta circa 5000 scienziati il cui contributo è riconosciuto internazionalmente non solo nei vari laboratori europei, ma in numerosi centri di ricerca mondiali. La Sezione di Cagliari è attiva dal 1989. A dispetto delle dimensioni, a Cagliari sono presenti attività in tutte le 5 aree di ricerca in cui opera l’INFN. I principali laboratori interessati sono il CERN (esperimenti ALICE e LHCb in LHC e SHIP all’SPS) e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (esperimento DARKSIDE – Progetto ARIA). Cagliari ha il coordinamento nazionale degli esperimenti SHIP e TIMESPOT e ha avuto in passato il coordinamento di LHCb, ALICE e la guida internazionale dell’esperimento NA60.
Attualmente non ci sono eventi.