Università degli Studi di Palermo

La biodiversità marina in un mondo che cambia

280 280 people viewed this event.

Gli impatti antropici (es. modifica del litorale, pesca, inquinamento, etc.) insieme ai cambiamenti climatici (riscaldamento globale, acidificazione e aumento di eventi climatici estremi) sono fonte di disturbo per l’ambiente marino, compromettendone l’integrità, il funzionamento e la capacità di fornire servizi importanti per il benessere umano. Nel mar Mediterraneo, habitat come il coralligeno, le biocostruzioni di vermeti, le foreste di macroalghe e le praterie di fanerogame marine svolgono un ruolo fondamentale nel determinare il funzionamento dell’intero ecosistema. Essi rappresentano una barriera protettiva contro l’erosione delle coste e sono ambienti di elezione per molte specie, le quali trovano rifugio e cibo, garantendo, quindi, il supporto di elevati livelli di biodiversità. Inoltre, sono habitat molto vulnerabili, tra i più minacciati dalle attività antropiche costiere e dal climate change. Il monitoraggio e lo studio del loro funzionamento sono azioni fondamentali per la loro conservazione. Il gruppo di ricerca del laboratorio di Ecologia del DiSTeM ha tra i suoi obiettivi lo studio della biodiversità e del funzionamento di questi habitat e delle risposte delle loro comunità ai diversi disturbi presenti e a quelli predetti dagli scenari futuri di cambiamento.

Per iscriverti all'evento visita il seguente URL:

 

Data e ora

30/09/2022 h. 18:30 to
30/09/2022 h. 00:00
 

Tipologie di evento

 

Categoria dell'evento

 

Event Tags

Share With Friends